Istituto Superiore
di Scienze Religiose di Milano

Servizi DI.SCI.TE

Accesso Pagine Personali

Docenti e Studenti


La storia dell‘ISSR di Milano   versione testuale

Le origini

Per capire le origini dell’Istituto dobbiamo rifarci ad una serie di incontri che Mons. Giovanni Battista Guzzetti ebbe con l’Arcivescovo Montini a cavallo degli anni ’50-’60. In quegli anni Mons. Guzzetti si trovò impegnato a dar vita ad una rivista di larga diffusione che parlasse dei problemi e delle opere della diocesi a tutta la popolazione: rivista intitolata “Diocesi di Milano”, chiamata in un secondo momento “Terra ambrosiana”. Nel corso di quegli incontri Mons. Montini – non ancora Cardinale – propose con insistenza alcune idee che gli stavano a cuore. Le idee seguenti:

Si stavano avvicinando tempi nei quali i fedeli laici avrebbero avuto compiti e responsabilità molto maggiori nella vita della chiesa; 
si stavano avvicinando tempi nei quali le scuole avrebbero avuto una diffusione enorme, non solo nelle città, ma anche nelle campagne;
si stavano avvicinando tempi nei quali le religiose avrebbero vissuto una notevole crisi non solo quantitativa, ma anche qualitativa, abbandonando molti impegni tradizionali, per assumere compiti nuovi nella Chiesa.

Per questi nuovi compiti bisognava preparare le persone. Come farlo? Con quali strumenti?

L’Arcivescovo Montini pensò subito ad istituto superiore di scienze religiose diverso non solo dai seminari e dalla Facoltà teologica, ma diverso dalla stessa Università Cattolica. Un istituto superiore di livello universitario, della durata di quattro anni, con una tesi conclusiva ed un titolo riconosciuto non solo dalla Chiesa, ma anche dallo Stato.

Un istituto superiore di scienze religiose e non solo di «teologia»: doveva occuparsi anche di filosofia, e soprattutto, di storia delle religioni. L’Arcivescovo era convinto che fosse finito il tempo nel quale ci si interessava delle altre religioni solo per dire che erano una raccolta di errori e che tutti i loro aderenti erano fatalmente destinati all’inferno; per conseguenza: un istituto superiore diverso tanto dai seminari quanto dalle Facoltà teologiche e dalla stessa Università Cattolica del Sacro Cuore, anche se strettamente collegato con tutte queste istituzioni, a cominciare dall’Università Cattolica.

Così, il 30 novembre 1961, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, per volontà dell’Arcivescovo Montini e sotto la guida del Preside Mons. Giovanni Battista Guzzetti, cominciava il suo cammino.   

Mons. Giovanni Battista Guzzetti sarebbe stato Preside dell'ISSR per trent'anni fino al 1991.

Il 4 luglio 1991 fu nominato Preside Mons. Ernesto Combi, il quale rimase in carica fino al 2005, quando fu nominato Economo della Arcidiocesi di Milano. 

Nel 2006, l'introduzione del Nuovo Ordinamento degli ISSR modifica l'offerta formativa che, da quel momento, prevede la Laurea in Scienze Religiose (durata triennale) e la Laurea Magistrale in Scienze Religiose (due anni dopo il triennio della Laurea).

Dal 2006 l'incarico di Preside fu assunto da Mons. Claudio Stercal, sostituito poi nel 2011 da don Alberto Cozzi, Preside attualmente in carica.

PRIVACY | NOTE LEGALI | CREDITS